Giornata mondiale del povero 2018 e Giornata diocesana CARITAS

“VERSO LA GERUSALEMME CITTA’ DELL’INCONTRO E DELLA FRATELLANZA”

Lo scorso anno abbiamo voluto accogliere l’invito di Papa Francesco a non farci sopraffare dalle paure,
dall’insicurezza, dalla perdita di speranza e di fiducia. L’invito a “non lasciarci rubare la speranza”,
oggi più che mai, ci provoca e ci stimola per vivere con più fiducia le paure, le insicurezze, il
male. Solo la speranza ci fa mettere in cammino verso la città accogliente e gioiosa, “ci fa alzare lo
sguardo per vedere «la città santa, la Gerusalemme nuova, scendere dal cielo, da Dio, pronta come
una sposa adorna per il suo sposo» (Ap 21,2)” (Lettera pastorale dell’Arcivescovo Mons. Mario Delpini
2018/19).
Il titolo di questa giornata vuole accompagnarci lungo il cammino che insieme percorreremo verso
la città santa, la nuova Gerusalemme, la città dell’incontro con Dio e tra gli uomini, della fratellanza,
dell’amicizia, della solidarietà. Un cammino con la Diocesi, già intrapreso e condiviso attraverso il
Sinodo Minore.

Ci aiutano ad intraprendere questo cammino due testi; il primo è il messaggio del S. Padre per la giornata del povero.

Il secondo è il messaggio che S. Paolo VI rivolse ai partecipanti al primo incontro Nazionale di studi della CARITAS Italiana

(28 Settembre 1972)

Messaggio del S. Padre Francesco per la Giornata Mondiale dei Poveri 2018

Discorso di S. Paolo VI ai partecipanti all’Incontro Nazionale di studi della Caritas Italiana (28 settembre 1972)

774total visits,1visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *